Italian Coma.

Periodo pre-vacanze. Denso come la pece di attività, scarico di persone. Roma si è svuotata, la stanchezza regna sovrana quando stanno finalmente arrivando le vacanze. Ma ho voluto chiudere una serie di task prima di partire.

Ho cambiato il layout del blog, ho voluto modificarlo per preparare la nuova formula con cui vorrò condurre la nuova stagione. Tre colonne a pagina piena. A sinistra i post di commento, al centro le news che diventeranno video news quotidiane. A destra un’intera colonna riservata ai vostri commenti, il contenuto per me più prezioso.

blog

Quasi tutti i post hanno ora un’interruzione programmata con il classico link “Continua a leggere” con il doppio obiettivo di ospitare più contenuti in home page e di generare più page view alimentando quindi l’advertising. Adsense ha cominciato a funzionare proponendo pubblicità veramente contestuali, spesso interessanti. L’obiettivo, rafforzato anche dal banner in alto a destra, è quello di dare a questo blog un incoming da advertising che gli permetta di continuare a crescere. Anche i feed RSS hanno ora i post troncati. Soluzione che detesto ma che in attesa di AdSense dentro Feedburner rimane l’unica vera soluzione per valorizzare anche i feed.

n3tv Abbiamo quindi chiuso questa prima stagione di sperimentazioni NetTV inaugurando il nuovo progetto N3TV (un soft launch). N3TV parte il 17 settembre, sarà un canale permanente di contenuti NetTV. Tutti fruibili in Podcast. Alcuni creati in studio, altri generati “in diretta” con la partecipazione e la contaminazione da parte di tutti coloro vorranno interferire, osservare, essere presenti. N3TV sarà una piattaforma dentro la quale nasceranno tanti nuovi format. Qualcuno l’abbiamo sperimentato in queste settimane. Altri nasceranno a breve. L’entusiasmo per N3TV è già incredibile, come straordinaria è già la partecipazione di grandissimi nomi al progetto. N3TV nasce con un team già molto solido: Alex, Giovanni Fazioli (N3:CTO), Andrea Toso, Interact.it, Erik Stripparo, Saverio Cannito (+Salvatore+La_Ila). E ancora: Enrico Sola, Federico Fasce, Pietro Saccomani, Paolo De Andreis, Vittorio Pasteris, Emiliano Germani, Diego Bianchi. Continuando: Shado.tv, 1861United, Mogulus, Adobe. E siamo solo agli inizi, con altri nomi importanti già dentro ma che annunceremo a settembre per conservare il classico (e stupido da non avere) asso nella manica.

Assieme a N3 ho voluto sperimentare la prima post-produzione di contenuto generato live. La diretta è il momento di generazione del contenuto contaminato dall’interazione del pubblico. Ma il contenuto generato live deve poi essere post prodotto per prendere la sua forma raffinata. L’ho fatto con il pilota di INFAME, trasmissione musicale condotta da Erik Stripparo che avremo in palinsesto a partire dalla prossima stagione.

[blip.tv Ttessarolo-INFAME_PILOTA213]

INFAME è passato da oltre 1:15 di footage (di girato) a poco più di 37 minuti. La diretta è andata a tratti bene a tratti molto meno. Il risultato, ancora visibile a rotazione su n3tv.it, è un contenuto slegato, carico di pause e momenti di difficoltà, ma nel complesso estremamente ricco di contenuto. La post produzione è servita a questo, a creare un filo senza soste, una linea unica dall’inizio alla fine, con vari momenti, alcuni preparati, altri improvvisati, alcuni casuali o generati dall’interazione con il pubblico. La post produzione spreme il succo della diretta, trasformando quella che di fatto è stata la creazione interattiva di un footage in un prodotto finito, con un capo e una coda.

E’ inutile dire che mi farebbe immensamente piacere avere un’opinione, un parere sul blog, su N3TV e sul INFAME da chi passasse di qui e non fosse già beatamente intrappolato dall’isolamento della vacanza. E’ evidente che mio malgrado sono ricaduto nel vizio, sono voluto passare ad una fase operativa, ho voluto cominciare a fare NetTV. Il solo modo che credo possibile per capire veramente di cosa stiamo parlando, l’unica via per capire se possiamo veramente cambiare qualcosa. E’ altrettanto evidente che il mio punto di vista stia cambiando. Mentre negli scorsi mesi mi sono concentrato su tutti quegli aspetti che volevo capire per inquadrare lo scenario, tutti quei pezzi che alla fine hanno generato il mio libro. Capire cosa era la NetTV e come e perché avrebbe cambiato la televisione per sempre, questo è stato l’obiettivo degli ultimi 9 mesi (un parto). Ora ciò che mi interessa capire di più è come la NetTV può diventare realtà, come si può creare una qualcosa che abbia un senso concreto, che modifichi sostanzialmente le regole della TV, che sia aperto, universalmente accessibile, che sia stimolante e divertente. E che, naturalmente, riesca a generare del business. Questo sarà inevitabilmente il punto di vista dal quale osserverò l’industria della NetTV dalla prossima stagione. Da settembre, quando avremo superato il classico “Italian Coma” termine molto usato negli USA per definire l’agosto italiano: un lunghissimo periodo di tempo dove in Italia non risponde più nessuno. Olè!

Technorati , ,

13 thoughts on “Italian Coma.

  1. Il nuovo layout mi piace molto, forse è la prima volta che un blog mette così in risalto i commenti (il che la dice lunga sul rispetto che hai delle opinioni altrui);

    Sulla N3ttv… bhè l'entusiasmo c'è… da settembre si riparte alla grande! Hai sentito di Current.tv in Italia? che ne pensi?

  2. Contagiato e stimolato dal tuo entusiasmo, dalla tua determinazione nel preseguire l'obbettivo di far nascere una N3TV importante e partecipata, mi sono immerso anch'io nel "delirio" sperimentale (blog, mogulus ecc.) per colmare il più rapidamente i miei gap tecnologici. Spero per la prossima stagione di riuscire a partecipare concretamente a N3TV da Milano con dei contributi pertinenti al progetto.

    Buone vacanze Piero

  3. Anche a me piace questo nuovo layout, ma l'hai provato con IE6? sul mio monitor CRT standard la terza colonna di destra è fuori schermo e bisogna scrollare a destra a 1024×768 (scomodissimo). Invece con Firefox 2.0.0.5 va bene..

    Buone Ferie!!!

    Alex

  4. Allora, lo scroll sul 1024 è un side effect noto. Non ne sono contento e lo trovo anche io molto scomodo. Su monitor a risoluzione maggiore o su Firefox tutto effettivamente fila liscio.

  5. Un altro piccolo difetto è il tempo di caricamento della pagina principale.

    Ho lo stesso problema sul mio blog se inserisco il sistema di statistiche di FeedBurner. Nel tuo casa hai ancora anche degli altri script inseriti per ogni articolo che non devono accelerarne il caricamento!

  6. Pingback: How should a Web TV be? » Livia Iacolare

  7. Ottimo lavoro Tommaso, la NetTV rappresenta veramente una rivoluzione totale.

    Noi lo stiamo sperimentando direttamente sul campo con consensi anche economici. Ovviamente nel nostro caso la professionalità è al primo posto dato che miriamo ad una NetTV commerciale.

    Buone ferie.

  8. Complimenti vivissimi. Il nuovo layout è molto bello e funzionale. Il bianco è meglio del nero. Chi ha fatto il remix del template? Ancora in bocca al lupo e buon riposo.

  9. molto più pulita e molto più funzionale.

    Sai cosa sarebbe bello avere in questo sito?

    Un "box libero" dove gli utenti stessi possano segnalare video interessanti trovati per la rete.

    A tema libero ovviamente.

    Un bel minestrone di cose da vedere.

  10. Ciao Tommaso,

    sono Costantino, ci siamo conosciuti agli 'adobe live' a milano, abbiamo chiacchierato qualche minuto sulla mia tesi (per la quale continuo a riversare tante idee in un bel contenitore ma ancora non ho scritto una riga, ma domani inizio promesso;) e mi hai firmato il libro..

    il sito così è molto bello, anche se personalmente lo preferivo prima, era un po' più semplice e aveva un miglior contrasto (e poi ora non si dice che a sfondo nero oltretutto si risparmia energia -vd nerooogle.com- ?) però così è sicuramente più funzionale soprattutto per la quantità di contenuti della homepage, a scapito però di maggior lentezza di caricamento (al di là del mio 33k al mare, l'ho notato anche prima di partire ;)… un po' di tempo fa era così, poi tu avevi cambiato qualcosa e c'era stato un netto taglio dei tempi di apertura del tuo blog che era diventato rapidissimo.. ecco ora è proprio come se fosse tornato indietro a quello stato (http://tommaso.tessarolo.it/wordpress/index.php/2007/05/24/problemi-tecnici-di-trasmissione/).

    I tuoi progetti per N3TV sono molto interessanti però un problema che secondo me dovrai considerare presto è la mancata possibilità di avere un full-screen con mogulus (almeno così sembrerebbe) che per un navigatore della rete può non essere basilare, ma per uno spettatore tv credo che possa fare una grande differenza.. personalmente io a casa uso un lcd 32' ai piedi di un letto come monitor (e tv con mediacenter, ma come suppongo tu sappia bene l'offerta televisiva generalista oggigiorno è talmente inguardabile che per me la tv è praticamente solo net, e quando qualcosa di bello passa dalle generaliste tendenzialmente è già passata sul mio monitor in religione sabbita [sub ita] -vd lost e heros ad esempio=) ..e insomma col monitor a distanza tv già nascono problemi con lo zoom di ie7 e firefox (tipo i link delle pagine che sballano e scalano tutti a sx), figuriamoci ad avere a che fare con uno schermino video come quello di mogulus (che cmq apprezzo molto come piattaforma per le potenzialità che offre sia chiaro, credo che insieme ai suoi simili che verranno aprirà le porte alle grandi produzioni user-generated fornendo gli strumenti che molti videoamatori aspettano da tempo).

    Tornando ai contenuti io ancora non ho capito bene che tipo di palinsesto si creerà per i tuoi podcast, certo è che le dirette a invito libero in studio sono una figata e la chat affianco allo schermo per interagire in diretta altrettanto (sai cosa sarebbe bello? un'area delle inquadrature in studio a sfondo nullo e la chat che vi scorre in sovraimpressione NEL programma, vi piace?), e cmq vorrei suggerire una fetta di palinsesto dedicata a puro intrattenimento oltre a tutte le trasmissioni e i discorsi tecnici sulla NetTv e sul suo futuro…

    Beh sono partito per un commentino sul nuovo sito poi tra feedback e pensieri mi sono dilungato, se voglio scrivere articoli devo aprire un blog tutto mio giusto? eheh.. quindi mi rimane semplicemente da augurarti buone ferie e ringraziarti ancora per tutti gli spunti che mi dai per questa tesi che non mancherò di farti leggere prima o poi (..poi… d'oh)..

    Buone vacanze..

    stako

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>