Questo video è stato visto 1 milione di volte, si ma cosa vuol dire visto?

tubemogul

Sembra una domanda scontata ma purtroppo non lo è affatto. Quando leggiamo sui vari YouTube, Yahoo, Revver etc. il nuemero di view, di viste, che un video ha ottenuto crediamo di avere una dato certo che identifichi effettivamente quante persone hanno potuto apprezzare il contenuto in questione. Ma evidentemente non è cosi. Pensateci bene, quando possiamo sostenere che un video è stato effettivamente visto? Quando premo play? Quando ne vedo almeno metà? O quando lo vedo tutto? E come vengono conteggiati gli “spettatori” nei video palyer che vengono embeddati nei vari blog?

Tubemogul, una società specializzata nel tracciamento dei video cross-site e nella misurazione del numero di spettatori, ha effettuato una ricerca su queste tematiche che ha pubblicato qualche giorno fa. Bene, il dato che emerge è a dir poco preoccupante: praticamente ogni video portal usa un suo personale criterio per identificare la view di un video. E’ facilmente intuibile che in una situazione del genere non vi è certezza del numero effettivo di view per un video riferita a tutti i siti dove esso è visibile. Un disastro per chi deve analizzare il settore e soprattutto per chi deve investirci. Si potrebbe credere che il motivo di queste differenze risieda nel fatto che i siti minori, quelli che generano un numero di spettatori più modesto rispetto ai top sites (YouTube ad esempio fa da sola 1.5 volte il traffico di tutti gli altri portali video messi assieme, secondo Hitwise.com) tendono ad avere un atteggiamento più rilassato sul conteggio delle view. Ma neanche questa affermazione è vera.

tubemogul graph

Pur essendo Revver ad avere zero in condotta contando praticamente qualsiasi movimento intorno ad un video, troviamo nell’elenco dei cattivi anche AOL e MySpace. Insomma la situazione è quanto meno confusa ed andando verso un lungo periodo dove la certezza su questi numeri sarà sempre più importante è fondamentale che si accenda una discussione su questo tema. La proposta, saggia e condivisibile, che viene formulata come conclusione del documento di presentazione della ricerca di Tubemogulus è molto semplice: che si crei una metodologia unica e certificabile di conteggio delle view. Non so a quale livello, su quali tavoli, si potrebbe avviare questa discussione ma di certo è fondamentale che si faccia. Un sito che non rispettasse una volta creato lo standard per il conteggio delle view verrebbe ad essere escluso dai conteggi ufficiali, i suoi numeri conterebbero molto poco. Oggi, dove siamo ancora al Far West, è ancora tutto lecito.

— La pagina della ricerca di Tubemogul.
— Il post del blog di Tubemogul che descrive la ricerca.

Technorati , , , , , ,

4 thoughts on “Questo video è stato visto 1 milione di volte, si ma cosa vuol dire visto?

  1. Pingback: Internet per il fund raising » Blog Archive » Come faccio quante persone guardano i miei video?

  2. Ciao Tommaso, molto bello questo post. Ne ho parlato anche sul mio blog perchè è un argomento utile anche per chi lavora nel nonprofit e nella raccolta fondi. grazie (ovviamente ho citato post e blog tuoi).

  3. Pingback: - strategie digitali: il blog di Cimatti Consulting

  4. Pingback: L’auditel della Net Tv « ilarianicosia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>