Problemi tecnici di trasmissione.

Da qualche giorno ho upgradato il blog a WordPress 2.2. Pur temendo catastrofi è andato tutto liscio, anche con i plugin che venivano dati problematici. Tutto liscio fino a ieri notte, quando in concomitanza con un balckout che ha tenuto giù il server per diverse ore una “misteriosa” anomalia ha colpito i miei feed.

In pratica non uscivano più ne RSS ne ATOM, e di conseguenza Feedburner (dopo un po) ha cominciato a dare errore. Mi sono accorto dell’anomalia guardando i numeri del subribers RSS del giorni: troppo bassi.

Panico. La 2.2 ha fatto casini. Provo a vedere se Feedburner è in un momento di riassestamento, in vista del passaggio a Google. Ma Feedburner funzionava perfettamente, il problema ero io. La 2.2. Tento allora una mossa: disattivo tutti i plugin. Immediatamente il feed torna a funzionare. Allora provo a riattivarli uno a uno, e cosa scopro? L’insospettabile plugin “Secure and Accessible PHP Contact Form” una volta attivato blocca l’esecuzione dei feed. Dopo un po di prove lo disabilito definitivamente rinunciando per il momento ad una form di commento. Con mia somma gioia anche Feedburner torna a prendere il feed correttamente e gli accessi tornano ad essere regolari. Peccato per quelle quasi 12 ore di black out, ma la situazione par essere ora risolta.

Testato il feed, torno per un check sulla home page del mio blog e scopro una cosa “curiosa”. Il mio blog va 100 volte più veloce. Il caricamento della Home Page è immediato, non ci sono rallentamenti. Cosa è successo? Il malefico e maledetto plugin “Secure and Accessible PHP Contact Form” istallato da almento 6 mesi, non solo distruggeva i feed (problema emerso solo con la più robusta 2.2) ma rallentava alla muerte anche tutto il blog. Un plugin che mai avrei sospettato avrebbe potuto aver a che fare con Feed e tempo di caricamento di una pagina.

La morale che ho tratto è questa: non solo ho avuto confermato che passando al meglio si tagliano via i moribondi, ma che è anche bene verificare ogni singolo punto del sistema, anche quelli più insospettabili.

Lo sapete per altro che con i “nuovi algoritmi” che Google ha messo in piedi dopo il 25 Aprile, molto è cambiato? Se non avete un sito W3C compliant venite penalizzati, ad esempio. Insomma manutenere un blog/sito da un punto di vista tecnologico è una attività costante che se tesa sempre all’eccellenza richiede di certo più lavoro ma regala una stabilità ed una sicurezza senza eguali. Io su questi aspetti sono un po pigro, ma le nuove regole mi costringono ad esserlo di meno. Bene.

Technorati , , ,

3 thoughts on “Problemi tecnici di trasmissione.

  1. @tyler
    Il codice delle pagine del sito deve rispettare gli standard del consorzio internazinale W3C, ovvero il codice (HTML, CSS, XML, ecc.) dev’essere scritto in un certo modo e deve avere delle determinate caratteristiche. Deve ressere “valido” o “validato”!

  2. ma quali sono le procedure da eseguire per aprire un blog che non sia dipendente dai servizi che li mettono a disposizione?

    a cosa bisogna prestare attenzione?

    si pensava fra amici di fare un po' di "opinionismo" su svariati temi ma non volevamo farne dipendere il nome (e l'indirizzo) da piattaforme terze quali ad esempio myspace o splinder o simili..

    grazie a chiunque vorrà rispondere..

Leave a Reply to Cristian Pascottini Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>