Silverlight il clone Flash di Microsoft. Un altro tassello nella strategia del colosso di Redmond.

Logo Main Sl La bontà della politica di Adobe è testimoniata anche delle mosse a cui ha costretto un grande player di mercato come Microsoft. Il colosso di Redmont ha annunciato Silverlight l’unico vero clone di Flash. Perché spendere tanto tempo e denaro ad andare contro una tecnologia che è già leader di mercato? La risposta è semplice: perché è strategico tenere il controllo di certe posizioni sullo scacchiere. Non si possono lasciare ad altri le scelte legate a quelle che senza dubbio saranno tra le più importanti tecnologie dei prossimi anni. Non lo si può fare perché è evidente che chi controllerà certe scelte potrà orientare il mercato, sia business che consumer. E’ un po come la mossa fatta da Microsoft per entrare nel mondo dei games. Miliardi di dollari spesi non solo per spartirsi la fetta dei games, ma anche per entrare con il proprio brand nel mondo “dei giovani”, per piazzare advertising dentro quella tipologia di contenuti d’intrattenimento digitale, per infilare un set-top-box nelle case di milioni persone. Chi fa tecnologia deve presidiare i propri territori, cercando costantemente di capire dove il vento porterà nei prossimi anni, così da costruire un porto sicuro per far approdare tutte le navi in viaggio al loro arrivo. Microsoft è bravissima a fare tutto questo, è sempre pronta con i motori accesi per scattare a tutta velocità così da non perdere gli appuntamenti irrinunciabili. Ed anche se tenere i motori accesi costa benzina, e non è quindi affare per tutti, garantisce una prontezza di riflessi senza eguali. Microsoft non innova, Microsoft consolida.

silverlight txt Ed ecco allora che controllare il versante tecnologico legato ad una tecnologia come Flash è da tempo (2 anni) entrato nelle priorità degli adepti di Gates. Non è detto che ce la faccia, cosi come in passato Microsoft non è riuscita a salire su diversi treni importanti. Ma è indubbio che l’appealing che offre a chi vuole distribuire video sul web è enorme. Microsoft sta costruendo una piattaforma impressionante. Ha l’XBOX, lo ZUNE, Vista con il suo Media Center e stack P2P integrato (lo sapevate?), ed in più ha una schiera di “server” di prim’ordine tra i quali il più diffuso sistema al mondo per IPTV. Questo per quanto riguarda la tecnologia, ma Microsoft è forte anche sui contenuti e sulle community. Ha accordi con quasi tutte le major per XBOX Live!, ha MSN e Messenger. Ha lanciato il suo YouTube chiamato Soapbox (ora temporaneamente ritirato per questioni di copyright) e adesso è pronta a far uscire SilverLight per conquistare quote nel video sharing, nelle web application e nei games.

La potenza di Microsoft è soprattutto nell’insieme, oltre che nella indiscutibile eccellenza di alcuni suoi prodotti. Ecco perché se anche SilverLight non è assolutamente nulla di nuovo nel panorama tecnologico è comunque una notizia importante. Brightcove, NetFlix e la MLB (Majr League Baseball) già hanno annunciato che passeranno a SilverLight. Aspettiamocene tanti altri.

— La pagina per scaricare il plug-in SilverLight (Win e Mac).

— Un esempio di Media Center realizzato con SilverLight.

Technorati , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>