uStream il servizio che permette di creare delle trasmissioni in diretta su Internet 24 ore su 24.

uStream è un nuovo servizio online che farà davvero la felicità di molti. Con un semplice PC/Mac ed una webcam è possibile trasmettere in diretta un flusso video ad un numero virtualmente infinito di utenti. Quello che vedete in testa a questo post è ad esempio lo stream della mia postazione di lavoro, in diretta 24 ore su 24.

(il mio uStream in diretta, se non mi vedete è perché non ci sono)

Questa tipologia di servizio è stata portato alla ribalta da un esperimento in corso negli USA chiamato Justin.tv, dove un pover uomo si è preso l’impegno di trasmettere tutta la sua vita in diretta, giorno e notte, comprese le sue uscite fuori casa, che vengono riprese con una semplice webcam e trasmesse con un collegamento Internet assicurato da un telefonino. Il soggetto in questione ha pensato bene di rendere pubblico il numero del suo cellulare per movimentare un po le trasmissioni. Peccato che il tutto sia di una noia mortale. Non c’è dubbio che i reality siano una forma affascinante di TV, un colpo diretto ad una delle nostre più grandi perversioni. Ma si è capito bene che senza copione il reality non funziona. Serve scegliere i personaggi, creare le situazioni, e far girare intorno uno show. Altrimenti si ha Justin.tv (o quella specie di reality che fu tentato anche qui in Italia, sempre su web, proprio durante il lancio della prima versione del grande fratello).

Questo principio uStream sembra averlo compreso a pieno, anche se, essendo un servizio aperto a tutti, si presta moltissimo ad utilizzi senza nessun senso, tipo lo streaming della mia postazione di lavoro. Ottimo per le videosorveglianze, e per vedere i figli (o i cani) quando si è al lavoro, con buona pace di sistemi più sofisticati o di prodotti consumer come l’abominevole Pupillo di H3G. Ma in realtà la direzione che uStream vuole dichiaratamente prendere è quella della trasmissione di eventi Live, con particolare attenzione ai concerti musicali di gruppi indie. Nel tutorial presente sul sito, breve ma efficace, è spiegato come con un semplice portatile, una telecamera ed un telefonino è possibile già oggi trasmettere in diretta tutte le performance di una band. Meglio se il locale dove si suona ha una connessione WiFi, ma la qualità infima del video rende comunque possibile trasmissioni “alla Justin”, webcam sopra la testa, zaino con PC in spalla, telefonino in tasca e pedalare. Dirette dalla strada, partite di calcio e calcetto, feste, backstage, eventi, tutto può diventare “una trasmissione” e uStream rende questa operazione veramente alla portata di tutti.

In realtà qualche attenzione bisogna mettercela. Provando il servizio ho avuto più volte la tentazione di lasciar perdere, perché non veniva visualizzata nessuna immagine. Il trasmettitore è infatti una piccola applicazone Flash che, dopo aver chiesto educatamente il permesso, prende il segnale dalla telecamera e lo invia a uStream, che a sua volta cura la “redirezione” del flusso. Il problema è che non tutte le telecamere, o webcam, sono compatibili. Su PC è richiesta una webcam USB, ma la mia non ha funzionato. Su Mac viene richiesta invece una videocamera Firewire, ma l’iSight non funziona (ne quella interna, ne attaccandone una esterna). La combinazione che a me alla fine ha funzionato è stata: Mac, con telecamera Sony (DCR-TVR33E) attaccata in Firewire. Quando il flusso parte la dinamica è sempre la stessa: copia & incolla del codice “embedd” per appiccicare il player in qualsiasi blog. Chi guarda non deve far altro che premere Play e sorbirsi, per il momento, ore di noia assoluta. Chi rimane sveglio può decidere di condividere l’agonia con altri eventuali spettatori, aprendo l’immancabile chat che accompagna il servizio.

Chi di voi ha già pensato ad utilizzi osé di questo nuovo servizio può stare tranquillo: le dirette possono essere riservate solo a “speciali” cerchie di amici. Con l’animo in pace possono stare anche tutti coloro i quali temono di perdere qualche istante delle trasmissioni, che possono essere molto semplicemente registrate dall’emettitore e quindi proposte come servizio on-demand.

Insomma, non manca niente se non qualche buona idea su come poter sfruttare questo nuovo divertentissimo servizio.

— Il sito di uStream.tv.
Justin.tv.
— Uno scherzo fatto a Justin: qualcuno ha chiamato la Polizia che arriva armi in mano.

Technorati , , , ,

2 thoughts on “uStream il servizio che permette di creare delle trasmissioni in diretta su Internet 24 ore su 24.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>