E’ stato lanciato in beta MyToons un video portale interamente dedicato ai video di animazione.

E’ stato lanciato in beta MyToons un video portale interamente dedicato a contenuti d’animazione. Servizi di questo tipo vengono ormai sempre definiti come dei cloni di YouTube che ricalcando il modello cercano di trovare una nicchia dove piazzare il proprio business.


(il video di un’animaziondi MyToons)

In questo caso però il paragone sarebbe troppo riduttivo perché MyToons non è propriamente una copia del canale animations del video portale di Google. Succede quasi sempre, quando si verticalizza un servizio su un tema molto specifico, che la qualità complessiva dei contenuti salga. YouTube è straordinario per la sua vastità, ma la sua dimensione è una pericolosa arma a doppio taglio. Innanzi tutto si perde totalmente il controllo, e si finisce inevitabilmente a litigare per questioni di copyright. Quidni si perde, se mai ci fosse stata, una linea editoriale. MyToons è un servizio ben fatto, che risolve molto bene l’interfaccia d’accesso alle molte funzionalità presenti (ho trovato molto comoda, ad esempio, la possibilità di scegliere la dimensione dell’embedding di un video) ed in generale una qualità del video è molto buona (più definito, meno sgranato, meno visibile la compressione). Ma è soprattutto un servizio che ha una qualità media dei contenuti molto alta, nonostante sia possibile anche in questo caso, per qualsiasi utente, sottomettere delle clip.

Quello che manca, non solo in MyToons ma in tutti i servizi simili che ho avuto modo di vedere, è una suddivisione per fasce di età dei contenuti. Sarebbe molto bello poter avere una selezione di video per bambini dai 1-3 anni, una da 4-6, e così via, fino ad arrivare ad una selezione di cartoni animati solo per un pubblico adulto (niente porno, solo contenuti con storie più articolate o su temi più forti). In questo modo si potrebbe cominciare a sintonizzare la TV su Internet per intrattenere i bambini con brevi clip (troppo tempo davanti alla TV fa male), di qualità, e provenienti da tutte le parti del mondo. Trovo soprattutto quest’ultimo punto molto importante, un’opportunità nuova per le giovani generazioni, che possono conoscere – divertendosi – storie, leggende, fiabe di altri continenti, culture, religioni. Questo tipo di selezione e di suddivisione del “palinsesto” è realizzabile naturalmente anche all’interno di YouTube, ma credo che realtà più piccole e focalizzate possano riuscire meglio in queste operazioni.

— Il sito di MyToons.

Technorati , , , , , , ,

3 thoughts on “E’ stato lanciato in beta MyToons un video portale interamente dedicato ai video di animazione.

  1. Ha un interfaccia piena di bottoni enormi e zone di controllo altrettanto grandi.

    Ideale da usare con Opera sul Wii.

    Oggi farò una prova.

  2. L'avevi già preannuciato, quasi a girarci intorno, ma mi sembra che ora la questione sia evidente. E' proprio così ed è giusto così. Una verticalizzazione a favore del controllo e della qualità è ormai d'obbligo.

    Oserei dire che l'esperienza YouTube 'all contents' stia miseramente fallendo, almeno io mi sono già abbondantemente stufato!

    Contenuto controllato e filtrato dunque?

    Un colpo alla libertà?

    Sciocchezze… Stiamo assistendo al risultato della 'libertà' di inviare qualsiasi cosa, e non mi sembra che ci siano stati tutti questi vantaggi.

    Aggregare si, prelevando le informazioni da esperienze verticali.

    Insomma, ben vengano soluzioni come MyToons, che oltre ad essere ben realizzate consentono di sperare in un progressivo aumento della qualità video, impossibile in contesti come YouTube dove – come da te sottolineato – ci si perde in un attimo!

    Inoltre mi sono 'stufato' anche delle querele, delle accuse, dei copyright! Sarebbe invece opportuno discutere di banda, di video ad alta definizione, di formati di compressione, di strumenti per la condivisione, di strumenti di editing e tanto, tanto, tanto altro ancora…

  3. Rettifico il mio commento precedente.

    La prova l'ho fatta adesso, visto che ieri il sito era "spento", e mi tocca fare una bella critica.

    A occhio i menu sembrano molto usabili da un Wii. Menu laterale spazioso, con opzioni che si evidenziano al passaggio; bottoni molto grossi e ben evidenti.

    Peccato che il filtro della versione di flash non permetta di entrare. Secondo me è un errore di chi ha fatto lo script. Potrei sbagliarmi, comunque.

    Aspetterò nuove versioni del sito e di Opera per Wii (evitando come la peste la versione a pagamento: se devo pagare, almeno prendo i giochi…). Poi proverò a ritestare.

    È veramente un peccato che non funzioni. Visto l'enorme target, che collima molto con quello del Wii.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>