Michael Eisner l’ex CEO di Disney ha lanciato Vuguru una nuova casa di produzione Net TV, che debutterà il 2 Aprile con “Prom Queen” un serial TV da 80 puntate.

Michael Eisner l’ex CEO di Disney ha annunciato lo scorso lunedi (12 marzo) la fondazione di un suo nuovo progetto imprenditoriale. Si chiama Vuguru e nasce finanziato da The Tornante Co., il fondo dello stesso Eisner. La missione di Vuguru è produrre ed acquisire contenuti per la rete, e per tutte le nuove distribuzioni digitali.


(Il teaser di “Prom Queen“)

Eisner ha rilasciato a USA Today delle dichiarazioni che non lasciano alcun dubbio sulla lucidità della visione di quest’uomo:

“C’è una nuova piattaforma di distribuzione che sta diventando ubiqua, ed è chiaramente broadband. Siti come YouTube catturando una grande fetta dei contenuti generati dagli utenti hanno vinto il primo sprint a breve termine per la conquista dell’audience. Ma la maratona la vincerà chi produrrà contenuti di qualità professionale, con storie guidate dalle emozioni”.

La prima produzione di Vuguru sarà “Prom Queen” una “serie TV” il cui payoff recita “Some Girls would kill for it”. Sono 80 puntante di circa 90 secondi l’una che verranno messe “in onda” a partire dal 2 di Aprile. La serie verrà distribuita sul sito ufficiale di “Prom Queen”, sul sito di Vuguru, su YouTube e su Veoh. Proprio Veoh è la piattaforma di distribuzione principale scelta da Vuguru per la grande qualità del video offerta. Altri canali di distribuzione, dicono, sono in via di attivazione (ci si aspetta una apertura verso il mondo mobile).

Il modello di business è basato sull’advertising: verranno presentati dei brevi spot sia in testa che in coda ad ogni video, e verrà adottata la formula del product placement per garantire lo sfruttamento di tutti gli spazi possibili. Gli investitori pubblicitari non mancano già allo start-up, anche se Eisner denuncia una eccessiva resistenza ad investire in questi nuovi formati. Il timore più diffuso è che un brand possa essere associato a contenuti ritenuti eccessivamente “aggressivi” per un pubblico classico, per questo motivo tutte le produzione di Vuguru riporteranno esplicitamente il rating di riferimento (ad es. “Prom Queen” sarà PG-13). Eisner è certo “quando gli show cominceranno verremo inondati di idee. Non dovremmo più essere noi a cercarle, saranno loro a venire da noi”.

Le produzioni di Vuguru hanno dei costi sensibilmente inferiori a quelle di una produzione TV classica. Un esempio viene da “Sam Has 7 Friends” una produzione di Big Fantastic acquisista da Vuguru, che ha richiesto un investimento di $50.000 per la produzione di 80 episodi. Da quello che si è capito “Prom Queen” è costato però decisamente di più, sfiorando i $100.000 sempre per 80 puntante.

Il formato delle produzioni è centrato su brevi clip non più lunghe di 90 secondi, più che sufficienti per coinvolgere il pubblico, afferma Eisner, assolutamente in linea con il reale tempo a disposizione degli spettatori di oggi che, seduti davanti al PC, amano cibarsi di piccoli snack.

Non c’è che dire, un progetto veramente molto interessante. Complimenti ad Eisner per il coraggio ma soprattutto per la lucida visione che ha saputo dimostrare. Seguiremo con attenzione gli sviluppi di Vuguru e del primogenito “Porm Queen”. W la Net TV.

— Il sito ufficiale di “Prom Queen“.
— Il comunicato stampa di Tornate Company.
— L’articolo su USA Today.

Technorati , , , , , , , ,

One thought on “Michael Eisner l’ex CEO di Disney ha lanciato Vuguru una nuova casa di produzione Net TV, che debutterà il 2 Aprile con “Prom Queen” un serial TV da 80 puntate.

  1. Meraviglia! Il caro Eisner, a mio modesto avviso, ci ha visto giusto. La qualità del promo è ottima, la storia sembra accattivante, o almeno qui pochi secondi di promo la rendono tale. Quindi le aspettative sul resto della storia sono più che positive!

    Concordo completamente con Tommaso riguardo la lucidità di Eisner nel descrivere il trend ed anche sul fatto che 90 secondi dovrebbero essere un corretto timing per saziare le voglie di snack degli internetnauti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>