Teen Buzz: il suono solo per i giovani.

Ecco un esempio formidabile di pubblicità, un’idea geniale che colpisce il suo target ai limiti della subliminalità.

Howard Stapleton qualche anno fa ha sviluppato un dispositivo chiamato “Mosquito device” che in pratica non fa nient’altro che emettere un suono modulato a 17khz. La particolarità sta nel fatto che un suono a tale frequenza si è scoperto essere udibile solo da soggetti particolarmente giovani. Già sopra i 30 anni, infatti, l’udito comincia a perdere colpi non riuscendo più a percepire certe frequenze. Il suono in realtà per chi lo sente è un fastidioso fischio (simile al “fischiare delle orecchie” o al ronzio di una zanzara). Per questo il “Mosquito device” è stato pensato per essere installato dentro locali pubblici dove i giovani non sono “graditi”. Terribile ma vero.

Come sempre accade il popolo dei cosiddetti giovani si è rivoltato. Ciò che doveva essere usato contro di loro si è trasformato nel loro più esclusivo sistema di comunicazione. Il “Mosquito” è diventata una suoneria per cellulari (convertito ad una frequenza di 14.4khz) che, per l’appunto, può essere sentita solo dai giovani (e pochi altri). Questo ha costituito il trionfo ad esempio delle comunicazioni cellulari in classe a scuola: SMS a profusione con l’avviso del messaggio ricevuto non udibile dai professori. Mille volte meglio della vibrazione, che comunque lascia ampi spazzi di “intercettazione”. Per chi non può resistere nel sapere se è ancora giovane, o se è un giovane con l’udito a posto, ecco la suoneria in formato MP3 da scaricare:

Download TeenBuzz Ringtone

Il fenomeno è stato etichettato “Teen Buzz” e si sta diffondendo a ritmi impressionati, tanto che qualcuno alla Sony a ben pensato di cavalcare l’onda.

the messengers
L’idea è di quelle veramente geniali e riguarda la campagna di lancio del nuovo film “The Messengers” prodotto da Screen Gems una casa di produzione controllata da Sony. Il film è una sorta di horror dove i protagonisti, dei bambini, cominciano a vedere dei fantasmi che gli adulti invece non riescono a vedere. E’ il classico tema del “mondo dei bambini” non accessibile ai genitori tradotto in un film. Cosa di meglio per promozionare il film allora se non un messaggio pubblicitario che conteniene il famoso “Teen Buzz” ovvero proprio un suono che solo i bambini possono sentire. Lo spot si chiude con una voce fuori campo da declama:

Se i bambini possono sentire questo, immaginate cosa stanno vedendo“.

– La notizia sul New York Times

Technorati , , , , , ,

One thought on “Teen Buzz: il suono solo per i giovani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>