Ragionando su iPhone.

iPhone

L’iPhone è diventato istantaneamente l’oggetto dei desideri di milioni di persone. Chiunque lo abbia visto lo vuole (vi consiglio di guardare tutto il keynote, l’ennesimo capolavoro, a tratti Jobs ricorda Bono durante le telefonate al Papa nello Zoo TV tour del 92). Apple impazza in borsa prendendo quasi il 15% nelle 48 ore successive alla presentazione del iPhone. E’ ai massimi storici. L’eccitazione di Jobs era assolutamente motivata. Stesso dicasi per il terrore trapelato dalle azioni e dichiarazioni di Nokia nell’ultimo anno. Si perché i signori Nokia, Motorola, LG etc. compresa la Sony con la su PSP dovranno rivedere rapidamente le loro strategie. Symbian non è più un sistema in grado di competere. Windows Mobile in confronto all’iPhone fa la stessa figura che farebbe un DOS 3.11 in confronto a Vista. Sono tutti estinti. Attenzione perché questo non vuol dire che Apple abbia già vinto o che iPhone significherà “telefono cellulare” tra 5 anni. La battaglia è appena iniziata, la strada da percorrere è tanta.
iPhone L’incredibile interfaccia utente mostrata per l’iPhone somiglia tanto a quella che avevo postato solo qualche giorno fa in “Interfacce 3.0“. La logica multi touch è la stessa, solo che con l’iPhone si usano solo i pollici. L’aver visto però il video degli “esperimenti” di multi touch fatti nel 2006, ed il fatto che iPhone giri su OSX mi fa pensare che siamo vicini ad un’altra grande rivoluzione. Avendo uno schermo gigante (da 30″ in su) messo non più di fronte a noi, ma sotto le nostre mani, potremo avere un OSX versione Desktop interamente pilotabile con le mani? Addio monitor, addio mouse, addio tastiera. Ci siamo, la logica è già implementata. Ed Apple, questa volta, custodisce “il brevetto” per tutto ciò. Siamo vicini ad un nuovo definitivo salto nell’esperienza dei personal computer. Per il momento partiremo dall’iPhone, oggetto straordinario sul quale ho cominciato a fare alcuni ragionamenti. Soprattutto pensando a quando arriverà qui in Italia, che come si sà è uno dei primi paesi al mondo per diffusione dei cellulari (quindi non esattamente l’ultimo da considerare). Il mercato USA dei telefonini è scandente. La qualità del servizio è pessima anche al centro di Manhattan, e l’esperienza degli utenti -e degli stessi gestori telefonici- è molto indietro rispetto a quello a cui siamo abituati noi.
E questo, purtroppo si vede anche nell’iPhone che, pur avendo rivoluzionato tutte le modalità d’interazione base con un telefonino, difetta di alcuni particolari e dinamiche d’uso già diffuse qui da noi. Cinque sono le domande alle quali mi piacerebbe avere risposte da Apple:

Esisterà una versione UMTS? Non che ci interessi particolarmente video chiamare, ma sfruttare le offerte come X-SERIES di 3 con un telefono come l’iPhone sarebbe fantastico! (il dubbio DVB-H, come potete immaginare, neanche me lo pongo).

Tutte le funzionalità implementate saranno possibili anche in Italia? Non è tutto tremendamente dipendente dal gestore telefonico? Mi riferisco ad esempio alla modalità per creare “conference call”, all’accesso “non lineare” alla segreteria telefonica.

E’ resistente? Io voglio continuare a fare quello che faccio quotidianamente: infilarmi il cellulare nelle tasche dei miei pantaloni, giacche, etc. Senza avere il terrore che si rompa o graffi. E, dopo le feste, lo spazio nei jeans è veramente ridotto!

Come fare per i design alternativi? Nokia, ad esempio, si è prodigata in un listino telefoni che va dal super semplice, al cellulare “a cozza” richiudibile, a quelli super stilish. Ognuno ha i suoi gusti. O è vero che tanto, messi in sieme 6600 + Razor + Chocolate, abbiamo fatto l’80% del mercato?

iPhone gira con MacOSX, versione ridotta. Uscirà sicuramente una versione dell’ambiente di sviluppo Apple, chiamato XCode, con delle librerie per sviluppare applicazioni su iPhone. Questa meravigliosa continuità con il mondo desktop potrà significare il porting di molte applicazioni in versione Mobile. iLife? iWorks? Per non parlare di Skype. Sarà veramente così semplice? (Speriamo di si).

Una considerazione finale: qual’è la linea di sviluppo prevista? A rigor di logica dovrebbe seguire la stessa progressione che abbiamo avuto sugli iPod. Il primo nato nel 2001 era grande, bello e costava tanto. Siamo quindi arrivati allo shuffle, addirittura privo di monitor: focalizzato solo ed esclusivamente sull’ascolto di musica. Dobbiamo aspettarci in futuro un iPhone Mini senza schermo, solo telefono a 79$? Perché no, che ne dite?

Technorati , , , , , , , ,

6 thoughts on “Ragionando su iPhone.

  1. è proprio vero quello che dici.

    Confesso che anch'io me ne sono gia innamorato vedendo il keynote ma subito ho pensato a quanto sarà sfruttabile tutto ciò in Italia o cmq in Europa considerando copertura del segnale e costi di connessione perchè da quello che mi è sembrato di capire il 50% (o più?) delle cose mostrate da Steve si basa sull'essere connessi a internet.

    Capitolo UMTS: http://www.melablog.it/post/3089/iphone-sara-anche-umts
    …sia chiaro che nemmeno a me interessa per le videochiamate o MMS!

    Capitolo gestore: secondo me si, dipenderà dal gestore :-(

    Capitolo resistenza/design: mi fido della Apple che se ultimamente è un po calato il livello (vedi MacBook e MB Pro)

    Capitolo OSX: siamo solo all'inizio!

    …dimenticavo, capitolo GUI: allucinante! come dici tu "…Ci siamo…"

  2. Ottima analisi. Ma secondo voi la Apple avrà la forza di localizzare l'offerta iPhone per i vari paesi? Forse la complessità è maggiore rispetto a quella del marketplace iTunes Musica/Film.

  3. Apple sotto attacco: è uscita la notizia – Dopo le prime 24 ore di gloria per il nuovo iPhone di Apple, per il telefono sono iniziate ad arrivare critiche e guai. I problemi sono rappresentati da una denuncia depositata da Cisco, gruppo che asserisce di possedere il trademark sul nome 'iPhone' !!

    La gelosia fa brutti scherzi!!!

  4. … Non mi sembra sia inclusa una videocamera in questa prima versione di iPhone… Chissà se sarà possibile aggiungere software di terze parti o la stessa Apple colmerà questa lacuna (se si rivelerà tale) . Qualcuno può sciogliere questo mio dubbio ? Perchè anche il mio Nokia 6600 del 2003 dispone di questa opzione e , visto lo sviluppo del Web 2.0, è proprio strano

    che non sia possibile effettuare riprese, anche perche 8 giga di RAM consentirebbero di salvare filmati anche abbastanza lunghi a risoluzione 480×320… E cellulari come il Nokia N95 (stessa fascia di prezzo) arrivano a risoluzioni maggiori sia come camcorder (640×480) che come fotocamera (5 Megapixels)

  5. Pingback: Multi Touch Interface: è l'ora di Microsoft con SURFACE. | tommaso.tessarolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>