Stay Hungry. Stay Foolish.

Leggendo il numero de “L’Espresso” del 28 dicembre, mi è tornato in mente un vecchio post che avevo in animo di fare ma che mi è rimasto sempre al palo. A pag. 49 c’è la traduzione quasi-completa del discorso fatto nel 2005 da Steve Jobs a Stanford ai neo laureati. Sentii il discorso sul mio iPod in aereo in un Milano-Roma. Il file me lo diede “Il Sigi”, consigliandomi di ascoltarlo. Io lo feci al tramonto, guardando le nuvole in una giornata calda d’inizio estate. Non mi scese la lacrimuccia per pudrore, ma rimasi emozionato nel sentire quel discorso. E’ bello che “L’Espresso” lo riporti in italiano come augurio per il nuovo anno. Ma è ancora più bello, per chi può, sentirlo direttamente dalla sua voce, con tutti i tempi “scenici”, le inflessioni e le reazioni del pubblico.

Questo è il file audio per chi vuole scaricarlo.

Sempre su “L’Espresso” un intervista a Jeff Pulver a pagina 124. Jeff l’ho incontrato, e video bloggato, a Roma durante il VON. Ci siamo anche scambiati un paio di post (qui e qui). Come al solito la sua visione è chiara e molto precisa sul futuro della Net TV, che a suo giudizio cambierà radicalmente la televisione nei prossimi cinque anni. Almeno negli USA. Intervista breve, ma da leggere.

Sempre parlando di Net TV sono entrato nel 5° e penultimo capitolo del libro che sto scrivendo sul tema. Sono piuttosto soddisfatto di come sta venendo, anche se non immaginavo fosse così faticoso da scrivere. Vedremo, non vedo ancora la fine ma sono a buon punto. A proposito di libri oggi ho ricevuto in omaggio il libro “L’audiovisivo e la svolta digitale” (collana i quaderni di Themsmos). E’ una raccolta curata da Maria Pia Caruso con vari interventi di esperti del settore televisivo sui temi della regolamentazione, del mercato audiovisivo, e delle nuove tecnologie. Sembra molto interessante, vi saprò dire.

Ultima nota, un post interessante di Stid che mette in luce uno dei tanti scivoloni che stanno caratterizzando Sony in questo periodo. Questa volta hanno cercato di fare i furbi fingendosi blogger.

E ricordate: rimanete affamati, rimanete folli!

Technorati , , , , , , , ,

One thought on “Stay Hungry. Stay Foolish.

  1. Bellissimo. Un uomo della sua statura, che in più volte ha saputo creare delle vere innovazioni fare un discorso così personale e così toccante. In questo vedo la tipica mentalità di SanFrancisco –> stay hungry stay foolish, ma anche be just yourself. Grazie Tommaso di avercelo segnalato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>