Stumble Video

stuble video

La quantità di contenuti video disponibili sulla rete è in continuo aumento. I motori di ricerca tradizionali non hanno una grande efficacia nell’aiutare “la gente” a trovare quello che è di suo gradimento, soprattutto perché questi servizi sono fortemente spersonalizzati. Avere dei filtri, che sappiano scremare le informazioni disponibili in fuzione dei nostri interessi personali del periodo, è una necessità che sempre più comincia ad avvertirsi. Abbiamo già parlato di News At Seven del InfoLab della Northwest Univesity. Un aggregatore di Podcast Video, che capendo i gusti del singolo spettatore riesce a distillare solo le news di suo interesse. Le news selezionate vengono processate in automatico da un “motore” software che riesce ad animare un conduttore virtuale in 3D. Il conduttore ci presenterà, cosi come siamo abituati, il nostro personale TG, con il montaggio del nostro distillato.

Altro progetto interessante, appena nato, è Stumble Video, fortemente orientato alle dinamiche sociali legate al filtraggio di informazioni. Stumble nasce come “toolbar” per i principali Browser Internet sul mercato. Un estensione che si scarica dalla rete e che si installa in pochi attimi, manifestandosi in una nuova barra che appare nel Browser (sotto la barra dell’indirizzo). L’utilizzo è piuttosto intuitivo: se, quando si naviga, si trova una informazione interessante, si comunica il proprio gradimento a Stumble ciccando su di un’apposita icona. Ogni utente Stumble è registrato e, mano a mano che raccoglie gradimenti, le sue informazioni vengono incrociate con quelle di tutti gli altri utenti del sistema. Questo fa si che Stumble sia in grado, progressivamente, di consigliare ad ogni utente un elenco di siti di possibile interesse, correlati al sito che si sta visitando. Se ad esempio siamo presi nella lettura di un Blog politico che ci è piaciuto particolarmente e vogliamo scoprire cosa di simile la rete ci propone, basterà cliccare sulla barra di Stumble per avere un elenco di “destinazioni affini”. Un principio semplice, ma molto efficace. Stumble Video funziona con le stesse logiche ma è esclusivamente dedicato al mondo dei video. Un portale permette agli utenti Stumble di vedere in sequenza dei contributi video presi dalla rete (Google Video, YouTube, etc.) relativi a determinate categorie d’interesse che l’utente deve dichiarare nel momento della registrazione. Per ogni video che viene mostrato l’utente è chiamato ad esprimere un giudizio di gradimento. In questo modo Stumble può continuare a proporre video affini, mostrando al contempo un elenco di utenti che condividono gli stessi interessi. Convincente.

Technorati , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>