TV & Videogames.

Due notizie di oggi intrecciano TV e Videogames in modi differenti ma egualmente interessanti. La prima riguarda COMCAST (il cable operator USA che ha un offerta IPTV) ed il network americano CBS. Entrambe hanno annunciato di voler cominciare delle trasmissioni dedicate al tema dei videogiochi. Una dichiarazione di Alexis Madrigal, un analista d IDFC Itelligence, è emblematica e riassume brillantemente il pensiero di molti, il mio di sicuro:

“If you’re going to have several shows devoted to plastic surgery, it makes sense you’d have one devoted to video games. It’s a pretty natural thing.”

Non si capisce infatti perché il mondo dei videogames, pur popolato da una quantità di gente impressionate, tutti facenti parte del “target maximus” per gli spenders pubblicitari, è totalmente escluso dal palinsesto televisivo. Tranne rarissimi casi come “Game Network”, relegato un tempo al canale 816 oggi non mi risulta più esistente, in Italia non c’è praticamente mai stata nessuna trasmissione dedicata al tema. Al momento non è dato conoscere i dettagli di come COMCAST e CBS svolgeranno il “compito”, ma certo è che con un minimo di fantasia si potrebbero creare dei contenuti veramente interessanti.

Qualche idea su cosa fare qui da noi?

L’altra notizia viene direttamente dai meandri dei Mac Rumors, generata da quella mitica schiera di geek che segue mamma Apple in tutte le sue mosse. Hanno “scoperto” che Apple sta reclutando degli sviluppatori di videogiochi. Immediatamente è partito il film su una possibile ibridazione tra iTV e Mac Mini pensata proprio per soddisfare il popolo dei gamers (i tempi di Bandai sono sufficientemente lontani…). Sembrano al momento ipotesi molto deboli. Certo è che Apple nel mondo dei giochi ci è già entrata con gli ultimi iPod, e non stupirebbe avere un estensione del “motore di gioco” anche sulla prossima iTV. Per il momento sono giochi molto semplici, anche se realizzati al meglio. Da qui ad entrare nel vero mercato dei games il passo è lungo. Soprattutto perché è notoriamente un mercato dove chi decide di “scendere in campo” deve sobbarcarsi i costi di un finanziamento di massa dell’hardware dedicato, sperando poi di fare margini sui giochi. Ed Apple non ha le spalle sufficientemente grandi per un’operazione del genere. Almeno non da sola (Google??).

Accada quel che accada una evidenza appare sempre più netta: Miscrosoft non ha poi tutti i torti. L’XBOX 360, uscito in netto anticipo su tutti, non solo è una splendida macchina da gioco, ma è anche il cavallo di troia perfetto per il mondo del home digital entertainment. Che gli universi web, tv e games collasserranno a formare un unico grande quadro, è uno scenario probabile. Non è chiaro ancora se partire proprio dai gamers sia l’approccio giusto. L’esperienza live! del 360 convincerebbe chiunque. Microsoft su questo fronte si trova tre passi avanti a tutti: ha un esperienza dei Media Center da diversi anni, ha già un box accanto alle TV di milioni di persone, ha la potenza per creare una vera offerta di contenuti.

L’uscita di scena di Gates, ed il rinnovamento dell’azienda, devono far tremare le gambe a molti. Microsfot sta per rinascere a seconda vita? Dove magari ci starà anche meno antipatica. Sarà dura, ma le premesse sembrano esserci.

Technorati , , , , , , , ,

2 thoughts on “TV & Videogames.

  1. […] Nemer penesrts Free and Low Cost Web Pages, Blogs, FTP’s and Html Editors posted at INTERNET MARKETING WITH PURPOSE, saying, “Some of the very best free and low cost […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>